Per poter effettuare il collegamento tra un’applicazione MVC e Sharepoint è necessario disporre dell’oggetto SharePointContext, ovvero il context che Sharepoint mette a disposizione.

L’utilizzo di quest’oggetto in un applicazione è molto ben documentato, e può essere facilmente inserito all’interno di applicazioni MVC. Lo stesso context può essere utilizzato anche all’interno di WebAPI.

In  particolare è necessario decorare i controlli che ne richiedono l’utilizzo, con un particolare ActionFilter, che nel nostro esempio chiameremo SharePointContextWebAPIFilterAttribute .

Il primo step della configurazione consiste nell’abilitazione del Session State all’interno delle WebAPI. In particolare, modificando il file WebApiConfig.cs:

Di seguito un semplice esempio di implementazione dell’ActionFilter :

E’ quindi possibile utilizzare l’ActionFilter appena implementato, decorando la action interessata :

 

https://dotnettortona.net/wp-content/uploads/2017/09/logo-sharepoint.pnghttps://dotnettortona.net/wp-content/uploads/2017/09/logo-sharepoint-150x150.pngamerlinMicrosoft MVCProgrammazioneContext,MVC,Sharepoint,WebApiPer poter effettuare il collegamento tra un'applicazione MVC e Sharepoint è necessario disporre dell'oggetto SharePointContext, ovvero il context che Sharepoint mette a disposizione. L'utilizzo di quest'oggetto in un applicazione è molto ben documentato, e può essere facilmente inserito all'interno di applicazioni MVC. Lo stesso context può essere utilizzato anche all'interno di WebAPI. In...La prima Community su .NET a Tortona (AL)