Sharepoint memorizza i campi Datetime in formato UTC. Se da una parte questo tipo di memorizzazione rende il campo data “universale”, dall’altra può risultare complessa la sua gestione. Se da una parte Sharepoint effettua l’estrazione dei campi data e la loro conversione rispetto alla timezone impostata sul server, le Caml query effettuate tramite javascript devono in qualche modo recuperare l’offset prima di poter effettuare il render dei valori. In questo esempio viene utilizzata la libreria javascript moment.js e una specifica api messa a disposizione da Sharepoint per recuperare le informazioni sull’impostazione della data.

Sharepoint e campi DateTime

https://dotnettortona.net/wp-content/uploads/2017/09/logo-sharepoint.pnghttps://dotnettortona.net/wp-content/uploads/2017/09/logo-sharepoint-150x150.pngDotNetProgrammazioneSharepointSharepoint memorizza i campi Datetime in formato UTC. Se da una parte questo tipo di memorizzazione rende il campo data 'universale', dall'altra può risultare complessa la sua gestione. Se da una parte Sharepoint effettua l'estrazione dei campi data e la loro conversione rispetto alla timezone impostata sul server, le...La prima Community su .NET a Tortona (AL)